Background

L’abbandono scolastico nel sistema VET in Europa

VET BackgroundGli Stati membri stanno facendo sforzi per migliorare l’offerta e l’attrattività del sistema VET. I numeri dell’abbandono scolastico, anche per quanto riguarda la formazione iniziale tecnico-professionale (iVET), sono ancora alti e preoccupano per il loro impatto sullo sviluppo economico UE e sul progresso dell’Europa.

Secondo le statitistiche del 2012, a giudicare dalle percentuali di abbandono scolastico di Stati come Portogallo (20,8%), Spagna (26,5%), Italia (18,2%) e Malta (33,5%), ben al di sopra della media dell’UE-27, diversi Stati europei stanno affrontando molti problemi nell’attuare strategie di successo per prevenire questo fenomeno.

Considerando i problemi strutturali che potrebbero derivare da un alto livello di abbandono del sistema VET prima del conseguimento del titolo da parte degli allievi, l’UE ha adottato nel 2011 una Comunicazione (Com 2011 18 del 31.1.2011) che mira a combattere la dispersione scolastica e a contribuire all’Agenda per l’Europa 2020.

Il focus principale è sul bisogno di ridurre le attuali percentuali di abbandono scolastico al 10% entro il 2020 e, tramite ciò, contribuire alla crescita economica e competitiva dell’Europa (uno dei maggiori obiettivi dell’Europa). Bisognerà mettere in pratica considerevoli sforzi per ridurre l’incidenza di bassi livelli di qualificazione della popolazione attiva.

Cos’è In-VET?

“Nel 2011, quasi 6 milioni di giovani tra i 18 e i 24 anni non hanno terminato la scuola secondaria superiore né erano impegnati in percorsi formativi di altro genere. Mediamente, il 54,8% di questi giovani sono inoccupati”. (EC: Europe 2020 Target: Early School Leaving).”

In molti Stati europei, il problema dell’abbandono scolastico è più evidente e sfidante che mai. Per questo bisognerà mettere in pratica considerevoli sforzi per ridurre l’incidenza di bassi livelli di qualificazione della popolazione attiva. Sviluppando strategie di successo per prevenire e affrontare questo fenomeno, ci si attende che i sistemi VET nazionali producano lavoratori più qualificati che sono necessari per le attuali e future economie high-tech e per realizzare la strategia Europa 2020.

Inoltre, bisogna considerare che i giovani che oggi abbandonano la scuola, molto probabilmente, richiederanno benefici sociali domani, mettendo pressione sulle risorse statali. Dati macro dell’UE mostrano che quasi il 50 degli sudenti di livello secondario superiore sono iscritti a studi iVET e, quindi, l’abbandono o la presenza di giovani a rischio di dispersione scolastica nel sistema VET è parte del più ampio problema dell’interruzione precoce dei percorsi formativi di ogni genere.

In-VET  nasce da 2 iniziative Europee di successo che hanno affrontato il problema dell’abbandono scolastico: the School Inclusion ProjectStop Dropout!.

 

Il progetto “School Inclusion” 

Screen Shot 2014-07-14 at 11.44.26

Una sfida comune per il sistema scolastico europeo è la prevenzione dell’abbandono scolastico.

Il progetto “The School Inclusion”, coordinado por Pixel, ha svolto un’analisi approfondita delle cause dell’abbandono scolastico precoce e delle strategie messe in atto per superare tale problema. Il principale prodotto del progetto sono i “pacchetti formativi” per gli insegnanti al fine di prepararli a prevenire ed affrontare tale fenomeno..

Per ulteriori informazioni, visitare: http://schoolinclusion.pixel-online.org/.

 

Stop Dropout!

Screen Shot 2014-07-14 at 11.49.05

Identificazione del rischio e prevenzione flessibile dell’abbandono scolastico.

Coordinato da Blickpunkt Identität, questo pluri-premiato progetto europeo mira alla riduzione della percentuali di studenti che abbandonano il sistema VET. La sua strategia prevede di conferire a counsellor e formatori materiali e strumenti per sviluppare le proprie abilità nel lavoro di gruppo, per identificare i potenziali casi di abbandono scolastico e le caratteristiche specifiche dei gruppi di studenti, per supportare i bisogni individuali e, quindi, per migliorare la qualità del sistema VET.

Per ulteriori informazioni, visitare: http://www.stop-dropout.eu